Booking concentra il suo business verso gli appartamenti turistici

La compagnia lancia nuovi prodotti per la gestione delle case turistiche, riaffermando l’importanza del settore per il mercato globale.

Booking dichiara che il futuro del mercato turistico nei viaggi passa per le case turistiche.
Così, dietro la creazione di un team dedicato unicamente a prestare supporto agli alloggi turistici, il gigante online presenta nuovi strumenti per dare risposta alle nuove necessità del settore.
I nuovi prodotti, sviluppati a partire dalle opinioni condivise dalle proprie strutture: “apporteranno versatilità, personalità ed unità alla piattaforma”, segnala la compagnia.
In questo modo, gli alloggi in affitto turistico potranno realizzare cambiamenti globali, ottimizzare tempi di gestione e migliorare l’esperienza dei suoi clienti.
Alcuni prodotti non solo saranno disponibili nell’extranet di Booking.com, ma anche nell’app mobile Prema, e perfino potranno integrarsi direttamente nei programmi e channel managers degli stessi utenti.

I viaggiatori preferiscono alloggi unici
Secondo il vicepresidente di Booking, Olivier Grémillon, si sono aggiunti più di un milione di nuovi alloggi alla piattaforma solo nell’ultimo anno. In totale, Booking conta già su 5,7 milioni di scelte di alloggio in case, appartamenti ed altre residenze private dove soggiornare, che suppone, secondo la compagnia, “la maggiore offerta di tutta l’industria in questo settore.”
Il numero di alloggi in questa categoria, disponibili su Booking.com, sono aumentati più del 20% rispetto all’anno scorso, una crescita più rapida di quello delle scelte tradizionali.

Un studio realizzato da Booking nel 2017 con più di 57.000 viaggiatori di 30 paesi diversi rivelò che il 35% pensava di scegliere un alloggio alternativo nel 2018, il che dimostra quanto la richiesta di alloggi differenti agli hotel continua ad essere alta.

foto canarie spazio
booking punta sulle case turistiche

Miglioramento nella gestione

I nuovi strumenti per la gestione di questo tipo di alloggi, annunciate durante il Congresso Internazionale, organizzato da “Vacation Rental Management Association“, VRMA, a Las Vegas, evidenziano l’impegno dell’azienda nei confronti degli alloggi turistici attraverso il miglioramento dei servizi esclusivamente diretti ad essi.

Tra le novità si contano un sistema di messaggeria dei clienti denominato Group Connect, ideato per velocizzare le operazioni.
Oltre agli strumenti di «azione in blocco», accessibili attraverso la pagina di Group Connect e che permettono agli alloggi di stabilire le condizioni di cancellazione, le offerte speciali o le norme della casa per tutti i suoi alloggi, in una sola volta.

Maggiore controllo degli ospiti

Sono stati introdotti inoltre nel guest management degli strumenti per controllare chi prenota l’alloggio e raccogliere informazioni dei clienti, sia dati personali che informazioni che si riferiscono ai soggiorni precedenti prenotati tramite Booking.
Anche questa novità permetterà ai collaboratori di informare immediatamente del cattivo comportamento di un cliente ed ostacolare che torni a prenotare l’alloggio.
Migliora anche il sezione il Tuo profilo, dove la casa turistica può mostrare quali sono i suoi tratti distintivi e così adattare le aspettative dei clienti alle loro esigenze. In questo campo si possono aggiungere messaggi e descrizioni personalizzate.
Tutto ciò risponde ad una strategia che mette in luce questo tipo di strutture.
Così, come sottolineò Grémillon, “Booking investe in tecnologia, marketing ed infrastruttura con l’obiettivo di creare prodotti che aumentino le entrate dei gestori dei nostre abitazioni partner, in modo che possano centrare i loro sforzi nel creare esperienze per i loro clienti che successivamente noi metteremo alla portata del pubblico globale.”

Tratto da ED

 

Vuoi investire in Fuerteventura?

Valuta anche l’acquisto di una casa da mettere in affitto, approfittando dell’elevato numero di turisti che arriva sull’isola in ogni momento dell’anno.