Il mercato turistico migliora anche quest’anno 

Fuerteventura chiuderà il 2018 con una crescita del 0,92% rispetto all’anno precedente

Il Patronato di Turismo di Fuerteventura ha fatto conoscere i dati del 2018, sottolineando la buona notizia del recupero del turismo nazionale con l’arrivo di circa 36.500 turisti spagnoli in più, il che suppone un incremento del 15,2% rispetto all’anno scorso per un totale di 240.000 turisti.
Una previsione totale che ha superato le aspettative che si fissavano in FITUR 2018 (Fiera Internazionale del Turismo).
Inoltre, il turismo tra le Isole Canarie è cresciuto un 9,3% con l’arrivo nel 2018 di 107.719 visitatori.

Per quanto riguarda l’arrivo delle navi da crociera, i dati sono positivi con l’arrivo di 184.700 turisti nel 2018 che corrisponde a un 0,03% in più che nel 2017.  I dati per la stagione 2018/2019 prevedono 90 attracchi di 23 navi differenti nel Porto di Puerto del Rosario con 230.319 turisti e 75.097 marinai.

le dune di Corralejo con turisti
Fuerteventura spiaggia el cotillo

Il recupero dei paesi competitori con le Canarie come Tunisia, Egitto, Grecia e la Turchia ha fatto si che questo anno si siano persi 85.558 turisti stranieri, un -3,66% rispetto a 2017. 
Il vicepresidente e consigliere insulare di Turismo, Blas Acosta, dopo aver analizzato i dati ha manifestato la sua “soddisfazione per il recupero del mercato nazionale e ha riconosciuto che, benché siano stati persi una parte di visitatori stranieri, l’anno avrebbe potuto chiudere con dati molto più negativi.”

Acosta ha incoraggiato il settore turistico a “continuare a scommettere sulla qualità e sul servizio, per distinguerci dai mercati competitori.” Inoltre, sottolinea la necessità di “lavorare congiuntamente nella diversificazione dei nostri mercati e della nostra offerta.” Infine, ha ringraziato tutti coloro che hanno lavorato “senza sosta” affinché Fuerteventura continui ad essere un destino di riferimento turistico nel mondo.”

Notizia tratta da Onda Fuerteventura

Vuoi investire in Fuerteventura?

Valuta anche l’acquisto di una casa da mettere in affitto, approfittando dell’elevato numero di turisti che arriva sull’isola in ogni momento dell’anno.