TUI: l’affitto turistico è arrivato e vuole restare

TUI sta integrando le sue tre piattaforme online specializzate nell’affitto turistico.

TUI è il gruppo turistico di integrazione verticale più grande del mondo:  muove 20 milioni di turisti all’anno ed i suoi attivi includono una rete di 1.600 agenzie viaggi, 6 linee aeree, 325 hotel e 16 navi da crociera.

L’affitto vacanziero di appartamenti attraverso internet è una tendenza inarrestabile ed il maggiore consorzio turistico a livello mondiale non pensa di rinunciare a questa opportunità commerciale. Così ha dichiarato Óscar Palacios, direttore di contrattazione di TUI per le Canarie, durante il suo intervento al Foro di Maspalomas a Gran Canaria. 
La strategia futura di questo gigante interessa molto le destinazioni come le Isole Canarie, dove circa un turista su quattro che arriva sulle isole è cliente di TUI e dove l’alloggio extra alberghiero ha molto peso.

Cosicché Nicolás Villalobos, direttore Generale di Cordial Hotels & Resorts che si è incaricato di intervistare il dirigente di TUI nello scenario del Foro di Maspalomas, ha domandato: “Tenendo in conto la crescente concorrenza della Turchia o dell’Egitto, ci sono opportunità per l’affitto vacanziero in Spagna, un paese che può offrire maggiori livelli di sicurezza, servizi pubblici ed infrastrutture?” “L’affitto vacanziero è venuto per rimanere e non può fermarsi”, ha risposto il dirigente di TUI.
“E’ da quando ho iniziato a lavorare alle Canarie, che continuiamo a riempire aeroplani con clienti che scelgono cittadine di Lanzarote, case rurali a La Palma, ecc. ecc.”, ha aggiunto.

Oscar Palacios Tui

Inoltre Óscar Palacios ha spiegato che “Il progetto di TUI, mentre l’offerta di alloggi diventa legale, è di compiere tutti i requisiti di sanità e sicurezza, nello stesso modo col quale lo esigiamo per l’alberghiero, con certificazione, assicurazione, dichiarazione di responsabilità, ecc., e che passi le nostre ispezioni, noi lo metteremo in vendita, senza nessun tipo di problema”. Ha aggiunto “In realtà, in TUI abbiamo tre piattaforme online che stiamo integrando a questo scopo:  Gebeco, Tui Villas, ed Atraveo che offrono casette rurali, cittadine turistiche ed abitazioni vacanziere in tutto il mondo”.

Infine ha aggiunto “In TUI apprezziamo e premiamo la qualità. Ma non bisogna confondere la qualità con il lusso. Per esempio, abbiamo molti clienti che vanno in appartamenti che sono in seconda linea nella Playa del Inglés, a Gran Canaria. Quello è un prodotto comodo per soggiorni di tre mesi. Ma se l’appartamento è degnitoso, la relazione qualità-prezzo è corretta ed è al sole, il cliente lo compra.”

Vuoi investire in Fuerteventura?

Valuta anche l’acquisto di una casa da mettere in affitto, approfittando dell’elevato numero di turisti che arriva sull’isola in ogni momento dell’anno.